Quartett

Durata: 70 minuti senza intervallo

Heiner Müller ha disidratato in un testo fortemente poetico,  pervaso di umor nero, tagliente, brutale e spudorato, il romanzo francese settecentesco "Le relazioni pericolose".
"Quartett" svela con asettica precisione i meccanismi della relazione di coppia e i meccanismi di seduzione diventano l’unico modo per dare un senso all’esistenza se non alla vita stessa. Il rapporto fra Valmont e Merteuil diviene un gioco al massacro, un osare perenne che finisce col distruggere i due soggetti in un languido e inquietante scambio di identità, due amanti accomunati dalla medesima solitudine. La relazione fra i due si riflette nel doppio dei due innamorati  più giovani, uno specchiarsi che è anche un autoannullarsi. Un gioco di spietata dialettica che trova in Valter Malosti e Laura Marinoni due interpreti d’eccezione.

Perché vederlo?
Perché il testo del grande drammaturgo Heiner Müller, unito al talento di Laura Marinoni e Valter Malosti, rende più che mai intensa la complessità e l’ambiguità di questa storia d’amore.
 

Piccolo Teatro Grassi
dal 4 al 16 febbraio 2014
Quartett
di Heiner Müller
da Le relazioni pericolose di Laclos
nuova versione italiana Agnese Grieco e Valter Malosti
con Laura Marinoni e Valter Malosti
regia Valter Malosti
dramaturg Agnese Grieco
scene Nicolas Bovey
suono e live electronics G.u.p. Alcaro
luci Francesco Dell’Elba
costumi Gianluca Falaschi
assistente alla regia Elena Serra
produzione Fondazione del Teatro Stabile di Torino