Miss Julie

concluso

Miss Julie (La signorina Giulia) (1888) è tra i drammi più noti di August Strindberg e tra i più frequentati in teatro. La versione dell’Opera di Pechino colloca la vicenda nella Cina pre moderna.

-
Piccolo Teatro Studio Melato

Miss Julie (La signorina Giulia) (1888) è tra i drammi più noti di August Strindberg e tra i più frequentati in teatro. La versione dell’Opera di Pechino colloca la vicenda nella Cina pre moderna. Alla vigilia di una festa tradizionale, gli abitanti di un villaggio si cimentano nella danza del leone. Julie, figlia di un esponente della ricca piccola nobiltà di campagna, ha da poco rotto il proprio fidanzamento ed è scossa e depressa. Nel corso di quella turbolenta notte di festa, è trascinata nella danza del leone e qui incontra Jean, valletto di suo padre. Il ragazzo, dopo aver danzato per un po’ con Julie, si defila per raggiungere la fidanzata Kristin, la cuoca, in cucina. Alterata dalla gelosia, Julie punisce il ragazzo e caccia via Kristin. Jean coglie la palla al balzo e, pensando a come trarre il massimo vantaggio dalla situazione, conduce Julie nella propria stanza. Quando i due ne escono, le loro posizioni sembrano essersi capovolte. Jean ordina a Julie di rubare il denaro del padre e di fuggire con lui. Julie obbedirà? Jean otterrà quel che vuole? Nato nel 2006 in occasione della terza tournée dell’Arlecchino in Cina, l’accordo tra Piccolo e Shanghai Theatre Academy ha portato alla coproduzione di Sei personaggi in cerca di autore di Luigi Pirandello, presentato nel 2010 all’Expo di Shanghai e al Teatro Studio di Milano. Le due istituzioni stanno già lavorando a una coproduzione sul tema della “nuova cittadinanza” per la stagione 2014-2015, in occasione di Expo 2015.

La Locandina

Piccolo Teatro Studio
20 e 21 ottobre 2012

Miss Julie

da August Strindberg 
riduzione di William Huizhu Sun
e Faye Chunfang Fei
regia Guo Yu, Zhao Qun
musica Jinghu, Qi Huan
produzione Shanghai Theatre Academy
in collaborazione con
Istituto Confucio

 

Progetti