Finale di partita

da a al Piccolo Teatro Grassi

«Nulla è più comico dell’infelicità» scriveva Beckett. Di Finale di partita Glauco Mauri, che lo interpreta con Roberto Sturno, aggiunge: «È un testo in cui convivono una risata e un arido pianto, una disperazione senza speranza e un insopprimibile sentimento di pietà per l’uomo».

Nessun posto selezionato