L’importanza di chiamarsi Meccatronici

L’importanza di chiamarsi Meccatronici è il titolo dello spettacolo teatrale - in scena al Teatro Studio Melato lunedì 27 marzo 2017 alle 19.30 - nato da un’idea di Assolombarda per raccontare la Meccatronica, ovvero l’interazione tra meccanica, elettronica e informatica e le trasformazioni digitali della fabbrica, mostrandone l’attrattività, l’innovazione e le potenzialità per il futuro.

Una forma di comunicazione nuova e originale per mettere in luce sia il cambio di paradigma sia il cambio culturale che coinvolgono non solo le imprese che stanno compiendo un’evoluzione da metalmeccaniche a meccatroniche, ma anche i giovani, spingendoli a riflettere sul proprio percorso formativo.
Un racconto dinamico, sorprendente, emotivo, che alterna narrazione a performance di danza, e, allo stesso tempo, una narrazione a più voci.

Sul palco si alterneranno: Diego Andreis, Presidente del gruppo Meccatronici di Assolombarda e promotore del Progetto; gli attori del Piccolo Teatro Lucia Marinsalta e Pasquale di Filippo; gli studenti della Fondazione ITS Lombardia Meccatronica; Paolo Ariano, ricercatore dell’Istituto Italiano di Tecnologia; Stefano Moriggi, filosofo della scienza.

Ingresso libero fino a esaurimento dei posti disponibili. Prenotazione obbligatoria scrivendo una mail a eventi@assolombarda.it 


Piccolo Teatro Studio Melato
lunedì 27 marzo 2017, ore 19
L’importanza di chiamarsi Meccatronici
spettacolo a cura di Fabio Bettonica
collaborazione ai testi Laura Curino
coreografie Mauro Bigonzetti
luci Claudio De Pace
progetto grafico Carlo Cerri