Cuando pases sobre mi tumba

FESTIVAL “PRESENTE INDICATIVO”

Spettacolo in tournée
Produzione
©Nairí Aharonián
concluso

Uno scrittore organizza il proprio suicidio assistito in una clinica svizzera e dispone di lasciare il cadavere a un giovane necrofilo. Nei dialoghi tra lo scrittore, il medico che lo assiste e il giovane che riceverà il corpo, Sergio Blanco propone un’originale riflessione sui temi della morte, dell’erotismo e della passione scritta, letteralmente, col sangue.

-
Piccolo Teatro Grassi

La pièce racconta gli ultimi giorni dell’autore, che ha pianificato il suicidio assistito in una clinica di lusso sulle rive del lago di Ginevra, disponendo anche di concedere il proprio corpo a un giovane necrofilo, internato in un ospedale psichiatrico londinese. Nel testo gli incontri del drammaturgo con il dottor Godwin, incaricato di accompagnarlo al suicidio, si alternano a quelli con il giovane che si prepara a ricevere il cadavere dell’autore. Al di là della morte, la pièce tratta di erotismo, passione e desiderio, tre impulsi inseparabili da qualsiasi esperienza di vita. Cuando pases sobre mi tumba è un poema drammatico che celebra i tormenti dell’amore, ma anche un saggio metafisico sullo status politico del corpo dopo la morte: a chi appartiene un cadavere? Fin dalla tragedia greca, questa domanda è stata costantemente al centro del teatro.
Decisamente originale il processo di scrittura seguito da Blanco: «Ogni mattina – ha spiegato – mi svegliavo all’alba e impiegavo circa mezz’ora a preparare l’inchiostro, perché vi diluivo del sangue liofilizzato, poi mi sedevo al tavolo a scrivere per le sette ore successive. È stata un’esperienza un po’ estenuante, intensa, ma affascinante. Non avrei potuto scrivere quest’opera in nessun altro modo: i processi di scrittura hanno molto a che fare con l’argomento. Cuando pases sobre mi tumba è un testo che tratta temi così carnali che potevo scriverlo solo col sangue».

Durata: 100'

Guarda il trailer

La Locandina

Cuando pases sobre mi tumba
PRIMA NAZIONALE
 
testo e regia Sergio Blanco
video Miguel Grompone
scene e luci Laura Leifert, Sebastián Marrero
assistente luci e scenografia Paula Martell 
costumi Laura Leifert
suono Fernando Tato Castro
suoni dal vivo Gerardo Hernández 
produzione e distribuzione Matilde López Espasandín
con Gustavo Saffores, Sebastián Serantes, Felipe Ipar
produzione Marea Productora Cultural 
coproduzione Teatro Solís, Festival Internacional De Artes Escénicas & Festival Internacional de Buenos Aires
con il supporto di


si ringrazia per la collaborazione

 
Lo spettacolo è in lingua spagnola, con sovratitoli in italiano e inglese a cura di Teresa Vila

Programma di sala

Scarica

Biglietti
Categoria spettacolo Festival
Platea Intero € 40 | Ridotto (under 26 e over 65) € 23
Balconata Intero € 32 | Ridotto (Under 26 e over 65) € 20

Abbonamenti
Lo spettacolo è in abbonamento
Per acquistare online un abbonamento clicca qui

Come e dove acquistare
Per informazioni clicca qui

COVID-19 
Leggi le linee guida per l'accesso alle attività

Gruppi e pubblico organizzato
Per informazioni sui biglietti per il pubblico organizzato:
tel. 02 72 333 216
mail promozione.pubblico@piccoloteatromilano.it

In evidenza