Cuore di cane - Incontro con Giorgio Sangati

«Cuore di cane – spiega Giorgio Sangati – è un meraviglioso esempio della potenza della scrittura di Bulgakov che non risparmia nessuno. Il romanzo è una spietata diagnosi del fallimento della rivoluzione, che da potenziale forza propulsiva si è trasformata in cancro del sistema: quando si crea una società fondata sul terrore, sull'imposizione e sulla violenza è impossibile ottenere un esito positivo».
Di questo e dei tanti temi che attraversano il testo si parlerà nel primo incontro dedicato allo spettacolo Cuore di cane (al Teatro Grassi dal 22 gennaio al 10 marzo), prima produzione del 2019 al Piccolo Teatro, con il regista, Giorgio Sangati. Si approfondirà anche il lavoro con gli attori e della versione scenica del romanzo.
Modera l'incontro Anna Piletti.