Presentazione del libro Trilogia sull’Identità
Segnalibro

Chiostro Nina Vinchi
Concluso

Sabato 17 dicembre, alle ore 17, il Piccolo ti invita al Chiostro Nina Vinchi per la presentazione del libro Trilogia sullIdentità (CuePress, 2022), raccolta di tre opere di Liv Ferracchiati accomunate dalla tematica dell’identità di genere. Una conversazione con l'autore e con la Professoressa Sergia Adamo.

Composta da Peter Pan guarda sotto le gonne (2015), Stabat Mater (2017) e Un Eschimese in Amazzonia (2017), la Trilogia sullIdentità (CuePress, 2022) si concentra sul tema dell’identità di genere e costituisce l’ideale punto d’arrivo di un’esperienza nata nel 2014 intorno al progetto della compagnia The Baby Walk. I tre testi raccolti nel volume, densi di incalzante ironia e dal grande impatto emotivo dimostrano, grazie alla loro brillante scrittura, come teatro e danza siano ancora capaci di rispondere «a tanti dilemmi senza abbondare di spiegazioni».

La pubblicazione viene analizzata durante l'evento con l'autore Liv Ferracchiati e la Professoressa Sergia Adamo.


Ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria 

Liv Ferracchiati (Todi, 1985) è autore, regista e performer. Diplomatosi alla Civica Scuola di Teatro Paolo Grassi di Milano nel 2014, l’anno seguente fonda la compagnia teatrale The Baby Walk e dà vita alla Trilogia sull’Identità. Nel 2016 inizia una collaborazione con il Teatro Stabile dell’Umbria e debutta con Todi is a small town in the center of Italy. Il secondo capitolo della trilogia, Stabat Mater, vince il Premio Hystrio Scritture di Scena 2017, e il terzo capitolo, Un Eschimese in Amazzonia, si aggiudica il Premio Scenario 2017. Todi is a small town in the center of Italy, Peter Pan guarda sotto le gonne e Stabat Mater sono selezionati per la Biennale Teatro 2017. Alla Biennale Teatro 2020, una menzione speciale è attribuita a La tragedia è finita, Platonov. Nel 2020 pubblica il suo primo romanzo Sarà solo la fine del mondo (Marsilio Editori). Nella stagione 2022/23, Liv Ferracchiati firma la sua prima produzione per il Piccolo, HEDDA. GABLER. come una pistola carica

 

Sergia Adamo insegna Letterature comparate e Teoria della letteratura presso l’Università di Trieste ed è redattrice di “aut aut”. I suoi interessi di studio riguardano problemi legati all’ambito dei rapporti interculturali, all’interno del quale ha evidenziato alcune linee di ricerca: in particolare, la letteratura di viaggio, la storia delle traduzioni, la letteratura della migrazione, i rapporti interculturali, la relazione tra la letteratura e altri discorsi (diritto, danza, arti visive), le teorie femministe. È stata lettrice di italiano all’Università di Mosca e ha insegnato Letteratura mondiale all’Università di Pola. Ha svolto attività di insegnamento e ricerca presso diverse Università, tra cui Cornell University (NY), Heinrich-Heine-Universität, Düsseldorf, Alpen-Adria-Universität Klagenfurt. Ha tradotto Questione di genere di Judith Butler, Per “aut aut” ha curato il numero monografico Judith Butler. Violenza e non-violenza e tradotto numerosi saggi di Spivak e Butler.

Orari

Incontri e approfondimenti