Milano Flamenco Festival – ¡Viva!

Durata: 100 minuti senza intervallo

Identidad: La libertad de ser/ Identità: La libertà di essere è il titolo della 12° edizione di Milano Flamenco Festival al Teatro Strehler dal 25 al 28 giugno. In programma tre spettacoli – tutti in prima nazionale – che getteranno uno sguardo approfondito sull’identità dell’universo femminile e sulla libertà di esprimersi.
Il Festival si apre con ¡Viva! nuova creazione di Manuel Liñan che, dopo il successo di novembre 2018, torna al Piccolo con un nuovo spettacolo (25 giugno); a seguire De la concepción con la Compagnia María Moreno (26 giugno) e infine Distopía con la Compagnia Patricia Guerrero (28 giugno).
 

¡Viva! è un inno alla libertà di movimento e di espressione. Una nuova, provocatoria, creazione nella quale Manuel Liñán, insieme a sei bailaores/ballerini, celebra l’universo femminile nel flamenco – la mujer bailaora – proponendo la pluralità della danza, affrontando le distinte forme esistenti e sottolineandone l’unicità. Un’opera coraggiosa che rompe il mondo fortemente codificato del flamenco: l’appartenenza di genere non è più un tabù e la trasformazione prende forma. Una trasformazione attraverso la quale i sei protagonisti esplorano l’affascinante universo femminile costruendo un corpo al quale aspirano e con il quale sono liberi di esprimersi. Una trasformazione che non rappresenta una forma di travestimento, ma un modo di esporre la propria nudità e quella doppia identità che naturalmente appartiene loro.

Manuel Liñán
La giuria che nel 2017 consegnò il Premio Nacional de Danza a Manuel Liñán sottolineò “la ricchezza della sua interpretazione che si nutre di diverse influenze ampliando gli orizzonti del flamenco”. La ricerca di nuovi orizzonti per Liñan è una necessità vitale, non priva di rischi, che egli assume con orgoglio e convinzione. Nel suo mondo convivono le forti radici della tradizione e la modernità della epoca attuale.


​Milano Flamenco Festival è un evento di Punto Flamenco AC con la direzione artistica di Maria Rosaria Mottola e il sostegno di Ministerio de Cultura y Deporte de España – Instituto Nacional de las Artes Escénicas y la Música (INAEM), e la collaborazione di Extenda e Instituto Cervantes.

Piccolo Teatro Strehler
martedì 25 giugno 2019, ore 21
¡Viva!
Prima Nazionale
Compagnia Manuel Liñan & Friends
ballo e coreografia
Manuel Liñán, Manuel Betanzos, Jonatán Miro, Hugo López, Miguel Heredia, Víctor Martin (su concessione del Ballet Nacional de España), Daniel Ramos (su concessione del Ballet Nacional de España)
canto David Carpio e Ismael De la Rosa “El Bola”
chitarra Francisco Vinuesa
violino Victor Pitarch
percussioni Kike Terrón
organizzazione e direzione artistica Maria Rosaria Mottola per Punto Flamenco www.puntoflamenco.it

OSPITALITÀ – FUORI ABBONAMENTO

Prezzi:
Platea € 35 - ridotto (under 26 e over 65) € 30
Balconata € 30 - (under 26 e over 65) ridotto € 26

FLAMENCO CARD, abbonamento a 3 spettacoli
Platea € 84
Balconata € 69


INFO, ACQUISTI E PRENOTAZIONI

piccoloteatro.org
È possibile acquistare on-line abbonamenti, biglietti interi e in promozione.
Gli spettacoli in scena possono essere acquistati fino a un’ora prima dell’inizio della recita in programma.

Biglietteria Teatro Strehler
largo Greppi 1, M2 Lanza. Da lunedì a sabato 9.45-18.45; domenica 13-18.30.
È possibile acquistare biglietti interi o ridotti (under 26 e over 65) e abbonamenti.
Da un'ora prima dell’inizio della rappresentazione, la biglietteria è attiva esclusivamente per la recita in programma.

Biglietteria telefonica 02 42.41.18.89
da lunedì a sabato 9.45-18.45; domenica 10-17
È possibile acquistare biglietti interi o ridotti (under 26 e over 65) e abbonamenti.

Biglietteria automatica Chiostro Nina Vinchi
via Rovello 2, M1 Cordusio. Attiva negli orari di apertura del Chiostro
È possibile acquistare abbonamenti, biglietti a prezzo intero e in promozione.
I biglietti per gli spettacoli in scena possono essere acquistati fino a un’ora prima dell’inizio della recita in programma.

Prenotazioni
Il servizio di prenotazione è disponibile solo per gli abbonati. La prenotazione è valida  fino ad un mese prima della data scelta: per esempio, se si prenota uno spettacolo in scena il 15 marzo, occorre ritirare i posti entro il 15 febbraio. La prenotazione dovrà essere ritirata, entro la scadenza, alla biglietteria del Teatro Strehler o attraverso la biglietteria telefonica.
Le prenotazioni non confermate saranno annullate automaticamente.
Non è possibile effettuare prenotazioni con meno di un mese di anticipo dalla data scelta.