Festival dell'impegno civile – La mafia si è globalizzata. E l’antimafia?

Nando dalla Chiesa (sociologo, scrittore e docente di Sociologia della Criminalità organizzata all'Università degli Studi di Milano), Alessandra Dolci (magistrato, capo della Direzione Distrettuale Antimafia di Milano) e Monica Forte (consigliere regionale della Lombardia, Presidente Commissione speciale – Antimafia, anticorruzione, trasparenza e legalità) sono i relatori del primo incontro di Un’altra Storia. Festival dell’impegno civile organizzato dal Piccolo Teatro e da The CO2 Crisis Opportunity Onlus in occasione dello spettacolo Se dicessimo la verità di Giulia Minoli, regia Emanuela Giordano, in scena al Teatro Studio Melato. Modera l'incontro il giornalista e scrittore Gianni Barbacetto.

Si parlerà di mafia e della sua globalizzazione che ha portato allo sviluppo di una potenza economica estesa a livello internazionale e delle strategie di contrasto alla criminalità organizzata che devono avvalersi di una necessaria cooperazione a livello mondiale. Solo così la battaglia contro le mafie può condurre a risultati concreti. Antimafia deve presupporre non solo il ripristino della legalità, ma anche sviluppo e giustizia sociale.


Un’altra Storia. Festival dell’impegno civile è promosso da Piccolo Teatro, The CO2 Crisis Opportunity Onlus e CROSS; in collaborazione con Libera Milano, Puntozero, SuoniSonori232; con il supporto di Cariplo, Fondazione con il Sud, Poste Italiane