La scortecata – Incontro con la compagnia

Liberamente tratto da Lo cunto de li cunti di Giambattista Basile, La scortecata di Emma Dante (Teatro Grassi, dal 2 al 14 aprile) offre molteplici chiavi di lettura: la regista  ha fatto suo il testo secentesco, ricavandone uno spettacolo attuale, rendendo ancora più grottesca la storia e mettendo in scena due uomini che interpretano le protagoniste: Rusinella e Carolina.
Tantissimi i temi affrontati da Basile e che si riverberano nell'oggi: prima di tutto il tema dell’accettazione di sé e la necessità di alcune persone di esprimere con il corpo e i l'abbigliamento trasformato in "travestimento" la loro essenza.
Sempre attuale la morale della favola di Basile che vorrebbe insegnare alle donne a non esser vanitose, alle vecchie ad avere il senso del ridicolo e agli uomini a non inseguire le apparenze.