MITO – SettembreMusica

La XIII edizione di MITO SettembreMusica conferma il suo format oramai consolidato incentrato sulla musica classica che spazia attraverso i secoli con grandi orchestre e interpreti di fama. Quest’anno il tema e fil rouge è Geografie e offre al pubblico un viaggio musicale che attraversa nazioni e territori oltre che epoche diverse.
Il Piccolo Teatro ospita undici concerti, suddivisi nei tre Teatri, Studio Melato, Grassi e Strehler.

Il programma in dettaglio

Piccolo Teatro Studio Melato

mercoledì 4 settembre 2019, ore 17
Territorio Bach
musiche Johann Sebastian Bach
Il Caleidoscopio Ensemble
Un fantasioso giovane ensemble si avventura in territori bachiani seguendo strade inconsuete: trascrizioni inedite e terribilmente suggestive portano infatti alla scoperta di nuove, possibili sonorità per la musica di Johann Sebastian.
Biglietti € 5

Piccolo Teatro Grassi
mercoledì 4 settembre 2019, ore 21
Le Nazioni
François Couperin
Les Nations
Les Talens Lyriques
Christophe Rousset
(direttore e clavicembalo)
Voleva superare le differenze che esistevano, all’inizio del Settecento, tra lo stile musicale francese e quello italiano. E così Couperin fece nascere la sua straordinaria raccolta strumentale, dove si alternano spunti e maniere che provengono dalla Francia e dall’Italia, ma anche dalla Spagna e dalla Germania.
Biglietti € 15

Piccolo Teatro Studio Melato
giovedì 5 settembre 2019,  ore 17
Pizzichi Spagnoli
musiche Domenico Scarlatti e Giulio Castagnoli
Ensembie Pizzicar Galante
Trasferitosi in Spagna, dove diede vita alle sue celebri Sonate per clavicembalo, Scarlatti ne compose anche alcune per mandolino e basso continuo. Come un’eco del presente, Giulio Castagnoli ne ha seguito le tracce, ripensando per lo stesso organico un Fandango di Antonio Soler.
Biglietti € 5

Piccolo Teatro Grassi
venerdì 6 settembre 2019, ore 21
Clarinetti americani
musiche Francis Poulenc, George Gershwin, Leonard Bernstein, Chick Corea, Alberto Ginastera, Ernesto Nazareth, Hermeto Pascoal, Egberto Gismonti
Alessandro Carbonare, Perla Cormani, Luca Cipriano (clarinetti)
Monaldo Braconi (pianoforte)
Tre clarinetti (e un pianoforte) si muovono tra Stati Uniti – dove avvenne la prima esecuzione della sonata di Poulenc – e Sud America, alternando jazz e samba, curatissimi languori e improvvisazioni allegre.
Biglietti € 15

Piccolo Teatro Strehler
sabato 7 settembre 2019, ore 21
Folk Cello
Giovanni Sollima
(violoncello)
È un viaggio che ripercorre il solco che il canto popolare ha scavato nella musica colta. Dall’Armenia al Trentino, dalla Sicilia all’Australia al Salento, Sollima ripensa con il proprio violoncello melodie normalmente tenute lontane dalle sale da concerto. E le mette in relazione con la più iconica delle Suites di Bach.
Biglietti € 15

Piccolo Teatro Studio Melato
lunedì 9 settembre 2019, ore 17
In viaggio con Bach
musiche Johann Sebastian Bach
laBarocca
Ruben Jais
, direttore
Ensemble Vocale laBarocca
Jacopo Facchini
, direttore
Quattro cantate, da quella che è considerata la sua prima sino alla celebre Wachet auf, per seguire Bach lungo venticinque anni di viaggi, da Arnstadt a Weimar a Lipsia.
Biglietti € 5

Piccolo Teatro Grassi
lunedì 9 settembre 2019, ore 21
Terre brahmsiane
musiche Johannes Brahms
Daniel Müller-Schott (violoncello)
Olli Mustonen (pianoforte)
Brahms scrisse due sonate per violoncello e pianoforte. Qui, grazie a interpreti d’eccezione, le si ascoltano entrambe, con l’aggiunta di una chicca. Ne viene fuori una serata dove si alternano spunti meditativi, appassionati, rapsodici, a dimostrare una volta di più la ricchezza del territorio sonoro immaginato dal compositore.
Biglietti € 15

Piccolo Teatro Studio Melato
mercoledì 11 settembre 2019, ore 17
Scozia
musiche James Oswald, Johann Sebastian Bach, Julia Wolfe
Sean Shibe (chitarra, chitarra elettrica)
È una esplorazione lungo la storia: dalle suites per liuto seicentesche, alle quali si aggancia idealmente la suite di Bach, attraverso la musica settecentesca dello scozzese James Oswald si arriva al brano di Julia Wolfe, originariamente composto per nove cornamuse e qui trascritto per chitarra elettrica.
Biglietti € 5

Piccolo Teatro Studio Melato
sabato 14 settembre 2019, ore 17
Addii
musiche Johann Sebastian Bach, Johann Jakob Froberger, Georg Friedrich Händel, Johann Christian Bach, Domenico Scarlatti, Carl Philipp Emanuel Bach, Geoffrey King
Florian Birsak (clavicembalo)
Händel e Froberger lasciano la Germania per trasferirsi a Londra. Christian Bach si fa assumere come organista del Duomo di Milano. Scarlatti emigra dall’Italia e va a finire in Spagna, dove Carl Philipp Emanuel Bach lo segue idealmente. Ma sono addii anche quelli di Froberger, che pensa alla sua morte futura, quello di Johann Sebastian Bach, che lascia questo mondo scrivendo un’ultima fuga, e quello di King.
Biglietto € 5

Piccolo Teatro Studio Melato
domenica 15 settembre 2019, ore 21
In viaggio con un bassotuba
musiche Kurt Weil, Johannes Brahms, Franz Liszt, Reynaldo Hahn, Jean-Baptiste Arban, Thomas Leleu, Darius Milhaud, Isaac Albéniz, Michel Legrand, Carlos Gardel, Tom Jobim
Thomas Leleu, (bassotuba)
Magali Albertini (pianoforte)
Adélaïde Ferrière (vibrafono)
Un trio curiosissimo, che rasenta l’assurdo, porta disinvoltamente in viaggio attraverso il mondo, dalla Germania di Bach alla Francia di Milhaud, dal Brasile di Jobim alla Spagna di Albeniz, tra brani celebri, qualche canzone e due brani freschi d’inchiostro.
Biglietti € 15

Piccolo Teatro Studio Melato
lunedì 16 settembre 2019, ore 17
Da Napoli a Milano nel ‘600
musiche Giovanni Paolo Foscarini, Hieronimus Kapsperger, Ferdinando Valdambrini, Antonio Carbonchi, Stefano Calvi, Alessandro Piccinini, Francesco Corbetta, Gaspar Sanz
I Bassifondi
I Bassifondi sono la ricostruzione di un trio dell’epoca, quando chitarristi e liutisti si facevano accompagnare da un colascione e dalle percussioni. Qui li si ascolta viaggiare tra regni, stati e granducati di quell’Italia ancora frammentata.
Biglietti € 5

Ulteriori informazioni e biglietteria su www.mitosettembremusica.it