Salta al contenuto principale

Festival Presente indicativo Milano Porta Europa


Milano diventa il centro della scena europea per due settimane: dal 4 al 19 maggio, la seconda edizione del Festival internazionale di teatro Presente indicativo | Milano Porta Europa


Un’Europa intesa come orizzonte culturale, esteso al di là dei confini fisici e politici che tradizionalmente la definiscono: crocevia di artisti, geografia policroma e frastagliata di linguaggi, esperienze, sguardi.


16 artiste e artisti della scena europea (e non solo).
16 spettacoli per 16 giorni.
produzioni e 3 coproduzioni del Piccolo, di cui 2 internazionali.
6 spettacoli in prima nazionale e 1 prima assoluta.
8, con l’Italia, i paesi rappresentati (Francia, Polonia, Portogallo, Spagna, ma anche Argentina, Cile e Regno Unito);
11, con l’italiano, le lingue che risuoneranno (bielorusso, cinese, francese, inglese, lettone, polacco, portoghese, spagnolo, ucraino e vietnamita).

Si passa dal talento drammaturgico di Alexander Zeldin e Pascal Rambert a quello visionario di Łukasz Twarkowski, dallo sguardo d’oltre oceano di Mariano Pensotti e Marco Layera, per tornare a osservare le contraddizioni del Vecchio Continente con Pablo Messiez, Marta GórnickaCaroline Guiela Nguyen e Tiago Rodrigues, fino allo spettacolo che un maestro come Patrice Chéreau ha affidato a una delle sue attrici più amate, Dominique Blanc. E ancora, in scena, il talento tutto italiano di Davide Carnevali, Marco D’Agostin, Fanny & Alexander, Filippo Andreatta e il collettivo Office for a Human Theatre.

Gli spettacoli attraversano i nostri palcoscenici per spingersi oltre, aprendosi alla città, raccontando il festival, prima e durante, grazie a un calendario policentrico e capillare di appuntamenti, una sorta di viatico per uno spericolato pellegrinaggio teatrale, una festa del Teatro e dell’Europa, per tutti.

Presente indicativo | Milano Porta Europa è realizzato con il sostegno di Fondazione Cariplo, Intesa Sanpaolo (Main Partner), Pirelli (Partner) e con il supporto di Nuovi Mecenati – Fondazione franco-italiana per la creazione contemporanea.

SCARICA IL COMUNICATO STAMPA

SFOGLIA LA RIVISTA

ASPETTANDO IL FESTIVAL

 

GLI SPETTACOLI IN PROGRAMMA


Thumb_Saigon

SAIGON | Caroline Guiela Nguyen

4-5 maggio | Teatro Strehler
Storie intime, di famiglia, di amore, di amicizia e di esilio, si intersecano, tra Francia e Vietnam, nel vortice della Storia.

SCOPRI

Thumb_First_Love

First Love | Marco D’Agostin

4-5 maggio | Teatro Studio Melato
Tra ironia e nostalgia, tra danza e teatro, Marco D’Agostin racconta il suo primo, mai dimenticato amore: lo sci di fondo.

SCOPRI
 

Durante | Pascal Rambert

4-5 maggio | Teatro Grassi
Nuove passioni ed esperienze aspettano gli attori e le attrici protagonisti di Prima nel secondo atto del trittico di Rambert. 

SCOPRI

Thumb_Gli_anni

Gli anni | Marco D’Agostin

4-5 maggio | Teatro Studio Melato
Tra danza e teatro, Marta Ciappina nel pluripremiato spettacolo di Marco D’Agostin, una riflessione sul tempo e la memoria.

SCOPRI

Thumb_Frankenstein

Frankenstein | Filippo Andreatta/OHT

4-5 maggio | Assab One
Un mito in cui i paesaggi esteriori si confondono con quelli interiori, una rinascita mostruosa che crea un nuovo immaginario.

SCOPRI

Thumb_Avalanche

Avalanche | Marco D’Agostin

6-7 maggio | Teatro Studio Melato
Due esseri umani, all’alba di un nuovo pianeta. Una danza di sopravvivenza, prima (o dopo) che una valanga travolga tutto.

SCOPRI

Thumb_Entrelinhas

Entrelinhas | Tiago Rodrigues

7-8 maggio | Palazzina dei Bagni Misteriosi del Teatro Franco Parenti
Un monologo mai consegnato e una lettera scritta tra le righe di Sofocle: l’intreccio tra arte e finzione di Tiago Rodrigues.

SCOPRI

Thumb_La_voluntad_de_creer

La voluntad de creer | Pablo Messiez

8-9-10 maggio | Teatro Grassi
PRIMA NAZIONALE
Un dramma familiare che si risolve con la stessa equazione che rende possibile il teatro: voglio credere, quindi posso.

SCOPRI

The Confessions

The Confessions | Alexander Zeldin

9-10-11 maggio | Teatro Strehler
PRIMA NAZIONALE
Ispirandosi alla madre, Alexander Zeldin racconta la vita, solo apparentemente ordinaria, di una donna tra il 1943 e il 2021.

SCOPRI

Thumb_Limited_Edition

Limited Edition | Davide Carnevali

10-11-12 maggio | Nosedo, Porto di Mare, Corvetto
PRIMA ASSOLUTA
Teatro, architettura e urbanistica in un progetto site-specific sui cambiamenti della periferia milanese, tra campagna e città.

SCOPRI

Thumb_La_Obra

La Obra | Mariano Pensotti

10-11-12 maggio | Teatro Studio Melato
PRIMA NAZIONALE
Mariano Pensotti dà vita a una travolgente commedia nella commedia che cerca, nel presente, le tracce della violenza del passato.

SCOPRI

Thumb_La_Douleur

La Douleur | Patrice Chéreau

14 maggio | Teatro Grassi
L’omaggio del Piccolo, nel giorno in cui se ne celebra la fondazione, a uno dei registi che l’hanno reso grande: Patrice Chéreau.

SCOPRI

Thumb_La_posibilidad_de_la_ternura

La posibilidad de la ternura | Teatro La Re-Sentida

14-15 maggio | Teatro Studio Melato
PRIMA NAZIONALE
Teatro La Re-Sentida esplora le possibilità della tenerezza come pratica di resistenza alla cultura dell’aggressività.

SCOPRI

Thumb_Rohtko

Rohtko | Łukasz Twarkowski

16-17-18 maggio | Teatro Strehler
PRIMA NAZIONALE
Una storia vera che parla di arte falsa: tra teatro e cinema, la spettacolare opera di Łukasz Twarkowski arriva in Italia.

SCOPRI

Thumb_Mothers_A_song_for_wartime

MOTHERS A SONG FOR WARTIME | Marta Górnicka

18-19 maggio | Teatro Strehler
PRIMA NAZIONALE
Ventuno donne ucraine, bielorusse e polacche si riuniscono in un coro che invita alla rinascita e alla presa di responsabilità.

SCOPRI

Thumb_Nina

Nina | Fanny & Alexander

18-19 maggio | Teatro Grassi
Cantante, pianista e attivista per i diritti civili: Fanny & Alexander rende omaggio alla straordinaria vita di Nina Simone.

SCOPRI